Welcome to the Tapori Site!


L’epidemia Covid-19 ha isolato una grande parte dell’umanità: i bambini, così come gli adulti, non hanno più il diritto di uscire, se non a determinate condizioni e per un tempo determinato …alcuni bambini sono chiusi in case con giardino, altri in appartamenti, ma altri ancora non hanno una casa. Alcuni di loro possono giocare con i loro fratelli e sorelle, con i loro cugini o cugine, ma altri sono soli. Molti bambini non vedono più i loro compagni e compagne. Alcuni comunicano tra di loro tramite telefono o internet, ma altri non dispongono di tali mezzi di comunicazione. Alcuni bambini hanno delle giornate molto piene (a volte troppo) con i compiti da fare a casa e le attività proposte da mamma e papà; ma altri non hanno la possibilità di seguire la scuola e si annoiano. Quando si esce, non ci si può più stringere la mano, né abbracciare quelli a cui si vuole bene, né scambiarsi effusioni.

Domani, quando tutto questo sarà finito, sarà bello ritrovarsi tutti a giocare, tutti amici, tutti insieme. Immagina allora un grande girotondo di tutto il mondo, dal quale nessuno, nessun bambino sarà escluso. Chi prenderai per mano per fare il girotondo? A quali bambini vicini a te e nel mondo hai voglia di esprimere la tua amicizia? Chi avresti voglia di salutare? Quale mondo immagini per domani?

Disegna i contorni delle tue mani con il materiale che hai a disposizione (pastelli, pennarelli, tempera, gessetti, terra, collage, un mix di materiali…)  ed incollali alla finestra, sulla porta, nell’androne del tuo palazzo, sul cancello, in un posto dove sai che altri possono vederli. Così puoi invitare altri bambini e adulti a entrare insieme a te nel girotondo. Anche gli adulti possono disegnare il contorno delle proprie mani!

E se le mani non t’ispirano e hai pensato ad un altro simbolo, non esitare e inventa pure!

Unisci al tuo disegno il messaggio che vuoi condividere, per dire cosa sogni:

«Per domani, il mio sogno è… »

Possono essere dei sogni per te, per la tua famiglia, per il tuo quartiere, per tutto il mondo!

Se puoi, fai una foto a ciò che hai realizzato e chiedi ai tuoi genitori di inviarci il tutto all’indirizzo che trovi di seguito, senza dimenticare di scrivere il tuo nome, la tua età e la città in cui vivi:
[email protected]

Il tuo materiale verrà pubblicato sul sito di ATD Quarto Mondo, dove ciò che hai creato potrà essere visto e ammirato da altri bambini e adulti.

Alla fine, il 17 ottobre prossimo, in occasione della Giornata Mondiale del Rifiuto della Miseria, cercheremo di fare in modo che tutti i disegni vengano esposti e, se la situazione lo permette, ci ritroveremo a Roma, intorno alla Lapide commemorativa delle vittime della miseria, sul sagrato della Basilica di San Giovanni in Laterano. Quei disegni e quel raduno parleranno del sogno di ognuno di noi: che tutti abbiano la possibilità di entrare nel girotondo della vita!